Pompa di calore

Pompe di calore: Cosa sono e quale tipologia scegliere

Cosa sono le Pompe di calore

La pompa di calore è un apparecchio di climatizzazione per la casa tra i più ecologici e utili, perché c’è un considerevole risparmio sul costo energetico. E’ stato stimato che si può arrivare a risparmiare fino al 70% sulla bolletta del gas.

La pompa di calore è sia per riscaldamento e sia per raffreddamento, quindi, ci permette di stare caldi in inverno e freschi in estate. Dunque, con lo stessa apparecchiatura centralizzata si avrà la possibilità di riscaldare la casa, chiaramente, in inverno e di dar refrigerio in estate. Come abbiamo visto, si tratta di un sistema ecologico ed economico. Un altro pregio della pompa di calore è che dal momento che è in funzione riesce a distribuire più energia di quanta ne consuma.

Di pompe di calore ne esistono diverse tipologie, quindi, di conseguenza si differenzieranno per il costo, e nella funzionalità in termini di capacità di consumo energetico e di riscaldamento.

Ci sono, ad esempio:

  • Pompe di calore aria-acqua: sono quelle più usate e facili da installare. Vengono collocate all’esterno dell’abitazione, e ottengono il calore dall’aria circostante. Questo tipo di pompe di calore sono consigliate per quelle zone climatiche che hanno inverni non troppo rigidi.
  • Pompe di calore con sistema ibrido: è sia pompa di calore che caldaia. Un sistema ibrido è un impianto in cui contemporaneamente sono presenti più generatori di calore alimentati da differenti fonti di energia. Generalmente si tratta di un combustibile fossile e una fonte rinnovabile.
  • Pompe di calore acqua-acqua: ottengono il calore delle acque di falda, che durante tutto l’hanno mantengono una temperatura costante. La loro efficienza è molto alta ma richiedono la presenza chiaramente di acque di falda, che possono essere raggiunte tramite tubazioni.
  • Pompe di calore terra-acqua, o anche dette geotermiche: ricavano il calore geotermico dal sottosuolo. Questo tipo di pompa di calore necessita dell’installazione di tubi nel terreno per lo scambio del calore e, anch’esse sono molto efficienti, e sono raccomandate anche per quelle zone che hanno inverni molto rigidi.

https://www.be-next.it/impianti-termici/pompe-di-calore/

Per funzionare, quindi, la pompa di calore ha bisogno di ricavare il calore dall’ambiente esterno in cui è installata, per dirigerlo verso uno scambiatore interno, che ha il compito di sottoporre a surriscaldamento l’acqua che alimenta l’impianto di riscaldamento, in questo modo si avvale del “ciclo caldo”.

La pompa di calore può tranquillamente prendere il posto della caldaia classica, anche con un impianto di riscaldamento a radiatori. In questo modo, come abbiamo già potuto vedere, si otterrà un notevole risparmio sulle bollette, e si otterrà allo stesso tempo anche più calore per la propria casa.

Naturalmente, se si ha la necessità di rifare l’intero impianto di riscaldamento della casa, si consiglia di optare anche per superfici radianti molto ampie, in grado di lavorare sia a temperature di esercizio più basse, e sia per molte ore durante tutto il giorno e, ad esempio, si può fare il pavimento radiante.

Se si ha intenzione di installare la pompa di calore, dal 2016 lo Stato garantisce incentivi fiscali del 65% sul costo sia della pompa di calore che dell’installazione. In questo modo danno la possibilità a tutti di poterla comprare.

Per maggiori informazioni sulle pompe di calore clicca qui.

About the author

gngho

View all posts