Urge riequilibrio esenzioni-deduzioni

Pier Paolo Baretta

Pier Paolo Baretta sottosegretario all’Economia, nel corso di un seminario sul welfare organizzato dall’Associazione Ares per il quale lui è presidente ha presentato la proposta di superare la segmentazione delle agevolazioni fiscali e riequilibrare esenzioni e deduzioni.
Baretta ha dichiarato quanto segue:

È necessario realizzare una maggiore personalizzazione delle opportunità fiscali e previdenziali ai beneficiari delle prestazioni, superando l’attuale segmentazione delle agevolazioni fiscali.

L’idea delle ex sindacalista è quella di creare un area dedicata al welfare aziendale, una all’assistenza educazione e trasporti e una ai fringe benefit aziendali individuali.
Tiziano Treu ex Ministro del Lavoro ha ricordato durante il suo intervento che le agevolazioni fiscali a tutt’oggi sono circa 320.
Per riuscire a mettere in campo queste agevolazioni Baretta ha suggerito di effettuare un riequilibrio delle esenzioni e deducibilità che ancora non tengono conto delle diverse capacità economiche che hanno i vari soggetti beneficiari.

Al posto delle attuali deduzioni o esenzioni fiscali si potrebbe ragionare, su detrazioni d’imposta di tipo regressivo al crescere del reddito o di altri indici dai quali si desume la capacità economica del contribuente

, dice Baretta.